Portale degli SMS Invia SMS alta qualità da web a 6 centesimi
 
Username o numero di cellulare Password  
non ricordi la password?  
 
Vai alla pagina dedicata su Facebook
Home News Servizi Prezzi Come funziona Faq Quando usare il servizio Chi siamo Contatti Termini e condizioni
«Meno cellulari ai bambini»: il Belgio vieta quelli giocattolo «Meno cellulari ai bambini»: il Belgio vieta quelli giocattolo
25/02/2013

Belgio, il Governo lancia la campagna sociale per prevenire l'esposizione dei cittadini alle onde elettromagnetiche dei cellulari e sensibilizzare soprattutto sugli effetti nocivi sulla salute di bambini e adolescenti. Tra le misure emanate vi è il divieto di pubblicità di cellulari mirata ai più giovani, l'obbligo dei produttori di informare i consumatori sul livello di irradiamento del cellulare e infine, molto interessante, il divieto di fabbricazione di giocattoli che riproducono cellulari. La preoccupazione del governo nasce dall'allarme proveniente da alcuni dati epidemiologici secondo cui, ogni anno, tra i 100 e i 150 belgi si ammalano di glioma, un tumore al cervello. L'ipotesi dei ricercatori è che questo tumore sia provocato dall'uso intenso del cellulare e quindi dalle onde elettormagnetiche emesse da esso. La polemica tra questi studiosi e le società produttrici vanno avanti da anni senza un esito preciso e intanto l'uso del telefonino nel mondo cresce a più non posso. Lo studio appoggiato dalla Oms (Organizzazione mondiale della sanità) ha inserito i 'campi elettormagnetici da telefoni senza fili' nell'elenco dei prodotti "forse cancerogeni" insieme ai pesticidi e al piombo dei carburanti. La definizione "forse cancerogeni" deriva dal fatto che vi sia una prova limitata di cancerogenità sugli esseri umani e meno che sufficiente sugli animali da laboratorio. Nella scala dei fattori di rischio tumore questo è il gradino più basso, ma il problema è che comunque il cellulare sia presente. Ad allarmare così tanto il Governo belga, oltre a queste ricerche, è un altro studio del centro medico Cedars-Sinai di Los Angeles che conferma, come già noto, che i crani dei bambini sono più sottili e che quindi le radiazioni penetrano più profondamente nel loro cervello che in quello degli adulti.


Fonte: Il Corriere della Sera
Link: Leggi articolo »

TAGS:  adolescenti |  bambini |  belgio |  campagna sociale |  cellulari |  cervello |  consumatori |  cranio |  divieto |  effetti nocivi |  giovani |  governo |  misure |  obbligo |  onde elettromagnetiche |  prevenire |  produttori |  pubblicità cellulari |  radiazioni |  salute |  sensibilizzare |  sms | 


« indietro

Il Portale degli SMS .::. Copyright © 2011 - 2017 Antherica Srl :: P.Iva/CF: 02058130358, REA: 247698, Capitale Sociale € 30.000 i.v.
Termini e Condizioni .::. Informativa sulla Privacy
Il sito web di Portale degli SMS non utilizza cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie strettamente necessari per la navigazione delle pagine e di terze parti legati alla presenza dei "social plugin" Accetto